Comune di Pogliano Milanese - Struttura Economica
Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

AREE TEMATICHE

SERVIZI ONLINE

ALTRI SERVIZI

NEWSLETTER [n]



STRUTTURA ECONOMICA

L'economia feudale durò per molti secoli dando al paese un carattere fortemente agricolo. L'agricoltura era favorita dalla posizione pianeggiante, dalla presenza del fiume Olona e poi dal Canale Villoresi che riforniva le acque per l'irrigazione dei campi.
Testimoniano questa sua economia agricola le numerose Cascine-Fattorie che esistono ancora oggi e i mulini: La Cassinetta, La Grassina, il Mulino Litta del Regno e il Mulino S. Giulio.

Nel secolo XIX anche Pogliano Milanese risentì dei mutamenti socio-economici per cui,al posto della nobiltà, si fece avanti una borghesia illuminata: si svilupparono i commerci e sorsero le prime manifatture.
Accanto ad una economia agricola si sviluppò lentamente un'economia industriale. Nel frattempo, molte proprietà che appartenevano a famiglie nobili vennero vendute e nacquero così piccole proprietà private.

L'attività industriale si inseriva nell'organizzazione agricola preesistente impiegandone la mano d'opera e le produzioni. Le donne nel periodo di diminuzione del lavoro agricolo trovavano lavoro nelle filande.
A Pogliano Milanese era in funzione la Filanda, situata nel centro del paese dove oggi sorge la Biblioteca.
Alla Filanda venivano portati i bozzoli da seta il cui allevamento era diffusissimo tra le famiglie poglianesi.

Il vero cambiamento del paese avvenne dopo la seconda guerra mondiale quando, crollato ormai il mercato della seta e con questo l'allevamento del baco e diminuita l'importanza di un'economia agricola, anche Pogliano Milanese risentì dello sviluppo industriale.
Nel corso degli anni cinquanta, con l'industrializzazione, l'esodo dall'agricoltura assunse dimensioni massicce; verso gli anni sessanta sorsero numerose industrie, ubicate nella zona verso Bettolino, dove la Strada Statale del Sempione diventava importante veicolo di comunicazione.

L'attività industriale oggi è sviluppata soprattutto nei settori: metalmeccanico, chimico e alimentare.
Si notano grossi complessi accanto ai quali sorgono molte attività di tipo artigianale.
L'attività agricola è svolta oggi, da poche unità di agricoltori. esistono, sempre a conduzione familiare, allevamenti avicoli e selvaggina.

Trasformazione della forza lavoro dal 1971 al 2001
AGRICOLTURA INDUSTRIA COMMERCIO E SERVIZI
1971 - 51 addetti 1971 - 1.452 addetti 1971 - 195 addetti
1981 - 34 addetti 1981 - 2.062 addetti 1981 - 339 addetti
1990 - 23 addetti 1990 - 1.644 addetti 1990 - 931 addetti
2000 - 15 addetti 2000 - 1.526 addetti 2000 - 2.203 addetti