Comune di Pogliano Milanese - Itinerario Storico/Artistico
Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

AREE TEMATICHE

SERVIZI ONLINE

ALTRI SERVIZI

NEWSLETTER [n]



ITINERARIO STORICO/ARTISTICO

Santuario Madonna dell'Aiuto Santuario Madonna dell'AiutoLa chiesa originaria, dedicata prima ai Santi Pietro e Paolo, risale circa al XV secolo, ed era legata a Bianca Maria Visconti Sforza.
La costruzione di una struttura più ampia ed importante avvenne per volere del Cardinale Carlo Borromeo.
Durante una sua visita nel 1566 egli si accorse, suo malgrado, che la chiesa era troppo lontana dall'abitato, senza soffitto e senza sagrestia.
Emanò quindi un decreto con il quale si erigeva a parrocchia l'allora Oratorio di Sant'Ambrogio, tenuto dai Disciplini, con- fraternita con speciali regole di disciplina cristiana da seguire.
Al tempo del decreto di S. Carlo la chiesa era piccola, con il tetto rosso, una sola cappella dedicata a S. Antonio Abate (costruita dai marchesi Grassi) e la sagrestia era minuscola.
Essendo stata eretta a parrocchia si pensò di ingrandirla ed abbellirla.
Fu costruito il campanile (con concerto di 3 campane), restaurato ed ampliato il coro (1604) - poi dipinto dal Fiamminghino; nel 1616 fu costruita la cappella della Madonna del Rosario, la cui opera pittorica fu affidata al Lampugnani.
Il tabernacolo è opera di Camillo Marliano, l'altare di marmo pregiato è del 1773, eretto dal parroco Pelotti.
Ai lavori del 1661 partecipò in modo consistente anche la popolazione di Pogliano, raccogliendo fondi e prestando giornate di lavoro gratuite.
Grazie alla solerzia dei parroci che si susseguirono negli anni, il Santuario è stato costantemente arricchito ed ampliato, anche per venire incontro al costante aumento della popolazione.
L'Oratorio di S. Carlo fu costruito nel 1883, ed utilizzato dai Confratelli per l'insegnamento della dottrina.

Chiesa di San Giuseppe E' molto probabile che la chiesa fosse la cappella del Castello Visconti. Non fu sempre dedicata a San Giuseppe: dapprima era "Chiesa di S. Quirico e S. Giulitta", poi fu "Chiesa di S. Quirico e S. Giuseppe" (1700), fino ad arrivare all'attuale denominazione.

Chiesa di Santa Rita Di recente costruzione, è la chiesa di Bettolino. Nel 1941 il parroco Don Giulio Magni ravvisò la necessità di costruire una cappella per facilitare l'accesso degli abitanti di Bettolino alle funzioni religiose.
La prima messa ufficiale fu celebrata il giorno di Natale del 1946.
Gli affreschi ed i dipinti furono completati successivamente a questa data: raffigurano i momenti più importanti della vita di Santa Rita.
Le vetrate a colori con immagini della vita di Gesù sono un progetto di Padre Radaelli (1984), promotore anche della nascita del Battistero.

Chiesa Parrocchiale Negli anni ‘70 furono completati diversi lavori, come la copertura in rame della cupola, la collocazione dei confessionali nella cappella della Madonna e vicino all'altare, oltre all'installazione di un organo elettronico.
Nell'anno 1942 nei documenti della visita pastorale del Card. Arc. Schuster si legge: "...facciamo voti che si possa addivenire all'erezione della nuova Chiesa parrocchiale per la quale è già stato acquistato il terreno".
La sua costruzione fu iniziata nel 1961 ed ultimata nel decennio successivo

Il Fiume Olona, i mulini e le corti storiche