Comune di Pogliano Milanese - NEWS: SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE SENSO-PERCETTIVE - PERCORSI TATTILO-VOCALI PER NON VEDENTI
Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

AREE TEMATICHE

SERVIZI ONLINE

ALTRI SERVIZI

NEWSLETTER [n]



È presente 1 allegato
Questo articolo è stato letto 222 volte
Pubblicato il: 14/11/2019    Segnala pagina su Facebook Segnala
Informativa A.D.V.O. dell'11/11/2019 prot 12053

SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE SENSO-PERCETTIVE - PERCORSI TATTILO-VOCALI PER NON VEDENTI

SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE SENSO-PERCETTIVE - PERCORSI TATTILO-VOCALI PER NON VEDENTI

 

A tutt’oggi è frequente che nella redazione del PEBA o dei capitolati di appalto dei Lavori Pubblici o per lavori in strutture private aperte al pubblico, venga inserito, come ausilio per la mobilità dei non vedenti, il  sistema “LOGES”, considerato come sinonimo di "Percorso tattile", mentre esso è un nome commerciale riferito a un prodotto che le Associazioni nazionali della categoria hanno dichiarato nel gennaio 2013 essere obsoleto e non essere più idoneo per i non vedenti e quindi  non adatto ad ottemperare alla normativa vigente.

A partire da quella data le Associazioni nazionali dei non vedenti e degli ipovedenti dichiarano che il linguaggio tattilo-vocale denominato “Loges-Vet-Evolution” (in sigla LVE) è l'unico ad essere idoneo a soddisfare le esigenze di orientamento e di sicurezza dei disabili visivi e che quindi ottempera alle prescrizioni della normativa in tema di superamento delle barriere senso-percettive.

Inoltre, il trasponder passivo RFG, posto al di sotto delle piastre, è il solo che può essere inserito nella banca dati a livello europeo per fornire al cieco informazioni per "la riconoscibilità dei luoghi" prescritte dalla legge, ma non ottenibili con i soli segnali tattili.

Qualunque installazione del vecchio sistema costituisce un inutile spreco di pubblico denaro.

Le modalità per la realizzazione di segnalazioni concretamente efficaci, che  sono contenute nelle Linee guida per la progettazione di LVE (www.mobilitaautonoma.org), è necessario che siano richiamate nei documenti relativi alla redazione del PEBA  o dei capitolati d’appalto, proprio per garantire l'uniformità delle soluzioni a livello nazionale.

Le principali associazioni che hanno per legge e per Statuto la tutela e la rappresentanza dei disabili visivi, hanno costituito l’Istituto Nazionale per la Mobilità Autonoma di Ciechi e Ipovedenti (I.N.M.A.C.I.), con il compito di vigilare sul rispetto della normativa vigente e di offrire la consulenza gratuita dei suoi esperti per la redazione del PEBA nella parte relativa alle barriere senso-percettive e per la progettazione dei percorsi e segnali tattilo-vocali "LVE".